Istituto Comprensivo Uruguay > PON – Fondi Strutturali Europei > Presentazione progetto FSE Inclusione e Lotta al disagio

Presentazione progetto FSE Inclusione e Lotta al disagio

banner_PON_14_20_circolari_FSE_definitivo

Inclusione e lotta al disagio

Una strada per il futuro

questo Istituto, stato autorizzato all’attuazione del Progetto codice 10.1.1A-FSEPON-LA-2017-36, Sottoazione 10.1.1A  per un budget finanziato nominale di  € 44.856,00, consistente nelle sottoazioni-moduli formativi di seguito riportati:

 

  Tipologia Modulo  Titolo Modulo Importo Autorizzato
  Educazione motoria; sport; gioco didattico Giochi di strada…giochi di squadra.

€ 5.682,00

  Educazione motoria; sport; gioco didattico Orienteering: natura, gambe e testa.

€ 5.682,00

  Musica strumentale; canto corale An-Cori-Amo

€ 5.682,00

  Arte; scrittura creativa; teatro Drammatizzare per imparare a sdrammatizzare

€ 5.682,00

  Potenziamento delle competenze di base Un mito in corto

€ 5.682,00

  Potenziamento delle competenze di base Spazio e figure 1

€ 5.682,00

  Potenziamento delle competenze di base Spazio e figure 2

€ 5.682,00

  Educazione alla legalità Legalità: si comincia da qui!

€ 5.082,00

 

TOTALE AUTORIZZATO

€ 44.856,00

I corsi  si svolgeranno nell’a.s. 2017/18 e si concluderanno, salvo proroghe entro il 31/08/2018.

estratto dal piano di progetto:

Descrizione Progetto

Il progetto è teso al contenimento del fenomeno della dispersione degli alunni appartenenti alle fasce ad alto rischio di esclusione culturale e sociale, in una prospettiva che punti sia alla prevenzione che al recupero. Esso prevede la realizzazione di interventi di qualificazione, orientamento e sostegno, integrativi e aggiuntivi rispetto ai percorsi curricolari, nonché la riconsiderazione del funzionamento generale della scuola e della didattica al fine di suscitare la motivazione e rendere più attraente l’offerta scolastica.

Tramite il progetto, la scuola si propone di raggiungere i seguenti obiettivi:

  • individuare le sacche di popolazione minorile che evade l’obbligo scolastico e promuoverne l’accesso alla scuola;
  • mantenere nel percorso scolastico gli alunni nella fascia d’età 6-14 anni, promuoverne il successo scolastico e l’accesso ai gradi superiori di istruzione;
  • sostenere i minori, in particolare quelli a rischio dispersione, con azioni didattiche mirate, fornendo un adeguato supporto e affiancamento durante il percorso di studi, tramite sperimentazioni innovative;
  • sostenere ed accompagnare lo sviluppo di nuove e più funzionali risorse personali nei minori coinvolti;
  • promuovere il coinvolgimento dei genitori e l’empowerment delle capacità di gestire il loro ruolo educativo e il loro rapporto con la scuola;
  • promuovere possibilità formative, attività culturali, sociali e di tempo libero per gli studenti e i giovani del territorio finalizzate all’integrazione sociale.